About

Fabian Albertini è una fotografa italiana, nata a Montecchio Emilia, Italia nel 1965. Ultimamente lavora con fotografia e installazioni, sperimentando nuovi materiali al fine di stabilire un dialogo visivo con la fotografia nel suo significato più profondo.

Fabian ha completato diversi workshop con fotografi come Frank Horvat, Fabrizio Ferri, Mario De Biasi e Duane Michals.

Nel corso degli anni ha lavorato come assistente di maestri come Oliviero Toscani, Jean Baptiste Mondino, Francesco Scavullo e Gian Paolo Barbieri. Ha partecipato a mostre personali in Europa, Sud America e Asia, tra le più importanti per la Biennale FOTORIO2015, Rio Arte Corpo Movimento nel 2015 a Rio de Janeiro, Ama+zônia-Corpos da Natureza, FOTORIO2011 Biennale di Fotografia, Centro Cultural da Justiça Federal a Rio de Janeiro, Brasile, Corpi, Kulay-Diwa, nel 2011 Filippine, EYE, Théâtre Le Châtelet, Paris, France 2008, EYE Teatro degli Arciboldi di Milano, Italia 2007. Ha esposto il suo lavoro in mostre personali in diverse gallerie in Europa e Sud America.

Durante il 2011 Fabian ha presentato il suo progetto di Ama+zônia, alla 54 ° Biennale di Venezia all’arsenale, Padiglione Italia "Lo stato dell'arte nel 150 ° dell'Unità 'd'Italia" a cura di Vittorio Sgarbi, Venezia, Italia.

Ha pubblicato 8 libri, tra le sue pubblicazioni più importanti troviamo Eye, Italia 2007(editore Casadei libri) e Ama+zônia, Brasile 2011 (editora Ouro sobre Azul Rio de Janeiro)con le poesie di Marcia Theophilo.

Fabian Albertini ha vinto numerosi premi e riconoscimenti, come il premio "Un Bosco per Kyoto 2010" con il libro Ama+zônia, sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana a Roma.

L'artista sta lavorando attualmente a diversi progetti tra Europa e Sud America. Bianco Deserto, Seguindo uma Linha e Sud Africa sono quelli più nuovi e non ancora esposti. ­In questi progetti l’artista sta sperimentando, a partire dalla sua fotografia, l'utilizzo di materiali insoliti e diversi, li utilizza per attraversare le frontiere o le immagini stampate al fine di esplorare nuove interpretazioni visive ed espandere il concetto di tempo, spazio, riflessi di luce e trame dei diversi materiali.

Fabian Albertini Attualmente vive e lavora tra Milano e Rio de Janeiro.

SIGN UP FOR FRESH NEWS